top of page
  • Immagine del redattoreRH

I°DIV > NBR SAN MARTINO vs RHODIGIUM > 57-65

19 febbraio

Colpo grosso della nostra Prima divisione che espugna San Martino di Venezze e vince il derby polesano contro NBR San Martino.

Sull'ottimo parquet di San Martino di Venezze i ragazzi di coach Canton portano a casa con le unghie e con i denti una gara tutto sommato godibile con 2 squadre che hanno giocato una pallacanestro propositiva e dando vita a una contesa che sicuramente ha coinvolto il numeroso pubblico che ha riempito le tribune.



NBR San Martino è la prima a rompere gli indugi con una vecchia conoscenza del basket polesano Marco Demartini a dar fuoco alle polveri.

I nostri giovani rispondono colpo su colpo con un David Chinedu sugli scudi e il 1q si chiude in quasi equilibrio sul 21-19.

Il 2q è veloce e rapido, NBR San Martino prova a scappare ma Rhodigium rintuzza tutti i tentativi di fuga, qualche pecca difensiva però dei nostri ragazzi permette agli avversari di sfruttare qualche transizione in più con intelligenza creando il primo vero strappo della gara all'intervallo sul 42-34.

Se scoppiettanti erano stati i primi 2 quarti altrettando non si può dire del 3q, dove sistemato qualche dettaglio difensivo entrambi gli attacchi si inceppano. Rhodigium torna 2 volte a un possesso di distanza, ma NBR San Martino è precisa soprattutto al tiro da fuori e i nostri ragazzi nonostante dei buoni attacchi non riescono a produrre granché, facendo sì che all'ultimo riposo ci sia solo un punto rosicchiato sul 52-45.

Il 4q però è un assolo targato rossoblu.

Rhodigium rosicchia subito qualche punto aumentando l'intensità difensiva, ma come in precedenza non riesce a riagganciare.

E' la rubata a metà di Federico Romagnollo, vero mattatore del 4q con 11 punti a dare il primo aggancio a quota 54 a 4 minuti dal termine, seguito nell'attacco successivo dalla tripla del primo vantaggio sul 54-57, subito ribattuta dalla tripla di Crocco che fissa l'ultimo pareggio a quota 57 a 3 minuti dalla fine.

A quel punto sarà solo Rhodigium con una difesa collettiva soprattutto sul totem Brigo che fa produrre palle perse ed errori al tiro, mentre l'attacco costruisce tiri puliti che F Romagnollo, Rossini da 3 punti realizzano e i liberi della staffa di Gardinale che chiudono la gara sul 57-65 della sirena finale.

Visibilmente soddisfatto coach Carlo Canton a fine gara: “Sono veramente contento della mia squadra stasera. Avevo chiesto di fare una partita con grinta, divertendoci e con serenità, ho visto tutto questo, soprattutto quando eravamo sotto, il che ci ha permesso di rimanere con le unghie e con i denti aggrappati per 37 minuti a quella che risultati del campo alla mano e non solo è la squadra migliore di questo campionato, a casa loro dove erano imbattuti. Siamo stati super bravi a rimanere in fiducia quando stavamo difendendo bene ma non avevamo percentuali sufficienti per riagganciarci nel punteggio, poi quando siamo riusciti a produrre qualche stop difensivo consecutivo cambiando qualche meccanismo difensivo e abbiamo iniziato a segnare tiri che abbiamo costruito col nostro gioco la partita è venuta dalla nostra parte. In ogni partita ogni ragazzo chiamo in causa fornisce un contributo importante, si fanno tutti trovare pronti e questo è valore aggiunto incredibile che abbiamo, abbiamo alcune lacune in ruoli chiave, ma tutti sono sempre pronti a dare il loro contributo al 100%. Questa partita con questa carica emotiva, con gli spalti pieni e contro un avversario forte e completo ha sicuramente fatto vivere ai nostri giovani un'esperienza nel percorso di crescita importante, per larghi tratti della gara ho schierato quintetti dove il più anziano era nato nel 2003 e i ragazzi non si sono minimamente intimoriti per la posta in palio, i più esperti hanno dato un valore aggiunto quando serviva un pizzico di esperienza e coesione e finalmente dopo la mini rimonta della settimana scorsa siamo riusciti a ribaltare una partita in cui siamo stati per gran parte del tempo sotto nel punteggio. Ora guardiamo alla prossima sfida con Lendinara, squadra esperta e con giocatori importanti anche per categorie superiori come NBR San Martino affrontato in questo turno, all'andata probabilmente è stata l'avversaria che più ci ha messo in difficoltà, sono curioso di vederci a confronto in questo momento.”

118 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page