top of page
  • Immagine del redattoreRH

SERIE B > RHODIGIUM vs BELVEDERE RAVINA > 74-46

20 febbraio

La Solmec mantiene l’imbattibilità casalinga nel campionato cadetto e si prepara nel migliore dei modi alla trasferta di Montegrotto del prossimo fine settimana che chiuderà la prima fase del torneo interregionale.

Vista l’assoluta mancanza della posta in palio, per le rodigine avrebbe potuto essere l’occasione di prendere sotto gamba l’impegno contro il Belvedere Ravina ma Ballarin & Co. hanno onorato con grande professionalità l’impegno, sfoderando nella seconda parte di gara una prestazione di ottimo spessore.



Coach Pegoraro deve rinunciare a titolo precauzionale alla guardia Bonivento per un problema fisico mentre tra le trentine non sono disponibili il play Margonar e la lunga Rech.

Inizio molto equilibrato con le ospiti che viaggiano a ritmi infernali. La Solmec si lascia irretire dall’impeto delle ospiti e, soprattutto in difesa, lascia ampi spazi dove si insinuano la tiratrice Aquilini e la lunga Villarini. Soprattutto il centro umbro, con passato in Serie A, domina nel pitturato e tiene in piedi da sola l’attacco trentino.

Nel finale di periodo si fa notare Lucia Ferri che realizza quattro punti consecutivi e così la Solmec crea il primo break.

L’inizio del secondo quarto è la continuazione del periodo precedente con le lunghe Furlani e Sorrentino che fanno danni nell’area ospite per il +9 Rhodigium (24-15).

Le trentine non si perdono d’animo e non calano il ritmo. Due triple in fila del play Caldonazzi e della giovane Ostan riportano Ravina a stretto contatto della capolista. La solita Villarini (tre falli subiti nel primo tempo) realizza il settimo punto personale dalla lunetta e Ravina risale a -3 (26-29). Le rosso blu punte sull’orgoglio non ci stanno e producono quattro minuti di qualità; soprattutto nella fase difensiva le rosso blu chiudono la saracinesca.

Parziale di 9-0 con un campionario di gioco da squadra matura e cosciente delle proprie capacità.

Si va alla pausa lunga sul 38-26 ma si sarebbe potuto fare ancora meglio. Nella ripresa il ritmo delle trentine ha un calo fisiologico e per contro le percentuali al tiro delle rodigine crescono. Chiara Turri, MVP del match, trova realizzazioni in serie, imitata dalla compagna Simona Sorrentino che segna da ogni dove, registrando il “season high” con dieci punti all’attivo. Il divario cresce gradualmente e si entra nell’ultima parte con oltre venti punti di vantaggio (59-36).

La solita Turri si scatena in attacco e il poker di lunghe rodigine non trova avversarie nell'area pitturata. Tra le ospiti la "shooter" Pusceddu trova un paio di triple e il centro Villarini si fa apprezzare per un canestro in reverse.

La Solmec raggiunge le trenta lunghezze di vantaggio e il canestro finale della solita Pusceddu chiude la contesa sul 74-46 per il tredicesimo scalpo rodigino consecutivo.

Ora inizia una settimana di “passione” per le polesane che saranno chiamate a preparare con grande dovizia il match contro il Thermal Abano la cui posta in palio è altissima anche grazie all’imprevisto ruzzolone della capolista friulana Sistema Rosa Pordenone sul parquet della Reyer Venezia nell'altro girone, squadre che la Rhodigium affronterà nella seconda fase del torneo.

Avanti con grande fiducia!!!


SOLMEC ROVIGO – BELVEDERE RAVINA 74-46

Parziali: 19-8, 34-17, 50-27

Solmec Rovigo: Viviani 6, Turri 15, Battilotti 10, Cadoni 7, Furlani 10, Ferri 12, Sorrentino 10, Ballarin 2, Vaccarini 2, Bonivento ne. All. Pegoraro.

Belvedere Ravina: Caldonazzi 6, N’Guessan 3, Pusceddu 10, Aquilini 8, Villarini 12, Ostan 3, Giacalone, Polesel 4, Prezzi. Gelmetti ne. All. Eglione.

Arbitri: Catipon di Albignasego (PD) e Uniti di Sant’Elena (PD).

Tiri liberi: Solmec 12/19 – Belvedere 8/14.

@Calonego

93 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page