• RH

SERIE B > RHODIGIUM vs LUPE > 74-41

16 ottobre

La SOLMEC debutta alla grande nel suo palazzetto e davanti ad un gran pubblico concede il bis rifilando uno scarto di oltre trenta punti alle Lupe San Martino.

E’ stata anche la serata in cui la Rhodigium ha presentato agli spettatori presenti le dodici squadre tra giovanili e seniores sia maschili che femminili che partecipano ai tornei della FIP; cinque gruppi femminili e sette formazioni maschili.


In un clima di grande festa, Turri & Co. non sono state assolutamente da meno sciorinando una prestazione molto concreta in attacco e una difesa di grande spessore.

“Devo fare i complimenti alle ragazze – esordisce coach Pegoraro non tanto per la prestazione in sé ma soprattutto per l’atteggiamento e l’intensità prodotta dal primo all’ultimo minuto.”

Solito quintetto SOLMEC in avvio che produce subito grandi dividendi: 6-0 dopo due minuti e mezzo. Le padovane trovano canestri nel pitturato con le lunghe Ferraro e Diakhoumpa e risalgono a meno tre (6-9) ma è un fuoco di paglia perché la difesa rosso blu inizia a fare il suo.

Parziale di 10-2 e il vantaggio sale in doppia cifra. Bonivento e Turri, coadiuvate dalle lunghe, sono ispirate e tra assist, rimbalzi e realizzazioni creano le premesse per il break decisivo. Il primo quarto si chiude sul +11 e a metà del successivo parziale il divario cresce di altre cinque lunghezze (31-16). Protagoniste nel frangente le lunghe Cadoni e Furlani che fanno la differenza all’interno dell’area con realizzazioni di qualità.

Viviani trova il primo canestro della serata alla fine del primo tempo e si va negli spogliatoi sul +19, nonostante la SOLMEC litighi con il ferro da tre punti.

Durante la pausa come detto la Rhodigium presenta le numerosissime squadre al proprio pubblico ma le girls rodigine non perdono la concentrazione.

Il terzo quarto risulta essere il miglior parziale della serata in cui coach Pegoraro allunga di molto le rotazioni e l’intensità rimane inalterata. Trovano molto spazio il play Vaccarini, che si distingue con diversi assist serviti su un piatto d’argento alle compagne, Simona Sorrentino che si iscrive a referto e l’under Marchetti che morde in difesa e realizza un paio di canestri.

Il divario sale a +28 con un altro parziale da soli nove punti subiti.

Il quarto tempo è pura accademia e trova spazio in campo anche Giada Poletto, altro giovane virgulto del vivaio rodigino che lotta sotto canestro e si iscrive a referto con una conclusione da sotto. Bonivento e Viviani risolvono finalmente il rebus del tiro da lunghissima distanza con tre realizzazioni.

Si chiude sul +33 con grandi sorrisi dello staff e delle giocatrici.

“Ora pensiamo alla prossima partita – avverte il coach rosso blu – avremo un impegno molto duro a Padova contro il Gattamelata in un campo che lo scorso ha messo ko le nostre ambizioni con l’infortunio occorso a Ballarin.”

Di seguito l'intervista a bordo campo con Coach Pegoraro al termine dell'incontro


L’importante ora è guardare avanti con ottimismo ma sarà necessario mantenere umiltà e grande concentrazione. Domenica ci sarà il primo banco di prova per la squadra rodigina.


SOLMEC ROVIGO – LUPE SAN MARTINO 74-41

(21-10, 36-19, 56-28)

SOLMEC Rovigo: Viviani 7, Turri 10, Battilotti 10, Cadoni 6, Furlani 12, Ferri, Bonivento 13, Sorrentino 4, Vaccarini 6, Marchetti 4, Poletto 2, Ballarin. All. Pegoraro.

Lupe San Martino: Marcon 4, Tau 1, Frigo 12, Diakhoumpa 9, Ferraro 10, Tognazzo, Bernardi, Bellon, Bortolozzo 5, Bergamin, Guidolin. All. Tomei.

Arbitri: Gorza di Padova e Bertoncello di Cittadella.

Tiri liberi: Solmec 13/18 – Lupe 7/10.

Uscite per falli: Tau (Lupe San Martino)

© Calonego

Foto © Rimondo e Madrigrano


175 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti