Terza vittoria consecutiva per la Solmec Rhodigium Basket che con il punteggio di 48-38 vince contro la formazione di Sistema Rosa Pordenone.
Partita molto equilibrata nonostante il divario in classifica tra le due formazione, con Cappellato e compagne che la spuntano con un ottimo ultimo quarto; non bastano i centimetri delle lunghe pordenonesi, né i 20 punti di Meldere (giocatrice di Reyer Venezia, serie A1) ad espugnare il Palasport di Rovigo, e la Rhodigium può così aggiudicarsi i due punti in palio e continuare a correre per la poule promozione. Con le sconfitte delle dirette rivali di Treviso e Futurosa Trieste, la Rhodigium ottiene il secondo posto solitario in classifica, a sei punti dalla capolista Bolzano.

La cronaca. L’inizio è targato Sistema Rosa, con le ospiti che fanno valere i centimetri e con Luraschi e Meldere si portano a condurre il match sullo 0-5 al 3’; poco dopo, si sbloccano le polesane grazie ad un jumper di Stoppa, e l’attacco rossoblu comincia a macinare punti, ricucendo il distacco e realizzando il sorpasso 8-5 al 6’. Grazie al movimento senza palla e all'ottima circolazione sul perimetro dell’area, la Rhodigium trova tiri aperti con le sue lunghe, pronte a finalizzare gli assist di Pegoraro. Sei punti consecutivi di Furlani ed un cesto di Ferri portano il punteggio sul +7 rossoblu, sul 16-9 al 8’. All'uscita dal time out chiamato da coach Dalla Villa, Pordenone riesce a mettere una pezza e con un gioco da tre di Meldere si chiude il primo quarto sul 18-16 per la Rhodigium. Il secondo parziale è tutto rodigino con la difesa 3-2 di Pordenone che fa acqua da tutte le parti e lascia campo aperto alle giocate del duo Ferri-Furlani (24-18 al 15’). La musica cambia a metà del secondo parziale, quando la Rhodigium non riesce a contenere la fisicità delle ospiti e litiga con il ferro nella metà campo avversaria. Ne approfitta Sistema Rosa con Zaric e la solita Meldere che portano la partita in perfetta parità sul 28-28 a metà partita.

Al rientro dagli spogliatoi, Pordenone torna in campo agguerrita e si porta in vantaggio 30-32 al 23’. Arriva però la reazione di Cappellato e compagne che ripartono dalla difesa, concedendo poco o nulla alle friulane che non trovano più canestri dal campo. Grazie alla giocate difensive, la Rhodigium ritrova energia anche nella fase offensiva e piazza il mini-break che vale il vantaggio, 38-34 al 30’. La partita si chiude già all'inizio dell’ultimo quarto con Pegoraro a guidare l’attacco rossoblu e Stoppa a pressare le portatrici di palla di Sistema Rosa (42-34 al 31’). A nulla serve il time out chiamato dalla panchina friulana ed il duo Ferri-Pegoraro aumenta il divario fino al massimo vantaggio rossoblu 38-48 sul quale si chiude il match.

Partita dal risultato incerto fino all'ultimo quarto, con la Rhodigium che porta a casa la vittoria grazie alla solida guida delle sue veterane e alla grande prova di sacrificio del reparto lunghe. Buona prestazione da parte di Furlani e Ferri, entrambe in doppia cifra, e da Pegoraro, autrice di 9 punti e 11 assist; bene anche Vaccarini.

 

Parziali: 18-16; 28-28; 38-34; 48-38.
Rhodigium Basket 48: Malin, Vaccarini, Stoppa 6, Veronese, Masarà ne, Ferri 10, Viviani, Sorrentino 4, Furlani 15, Cappellato ne, Cognolato 4, Pegoraro 9. All. Frignani.
Sistema Rosa Pordenone 38: Bianchi 3, Cella, Orvieto 1, Luraschi 2, Ugiagbe, Boufrou 2, Zaric 10, Sekulic, Jankovic, Meldere 20. All. Dalla Villa.
Arbitri: Sandu di Ponzano (TV), Cenedese di Roncade (TV).